La Sardegna, da sempre meta perfetta per le vacanze estive, offre delle località e borghi, che vale assolutamente la pena di prendere in considerazione.

L’isola vanta spiagge spettacolari, paradisiache, di cui alcune ancora allo stato selvaggio che rientrano nella classifica delle più belle d’Italia e non solo.

Costa Smeralda, meta di turismo facoltoso

La meta più celebre è sicuramente la Costa Smeralda: situata sul lato nord orientale dell’isola è nota per la sua mondanità e natura selvaggia. Il suo mare fa da sfondo ad un panorama mozzafiato a cui è impossibile non rimanere incantati.

Tra le sue località più note la più frequentata è sicuramente Porto Cervo, vero paradiso dell’isola che attira molto turismo soprattutto quello più facoltoso. Infatti durante l’estate è facile incontrare in piazzetta divi del jet set mondiale.

Altra località celebre è Porto Rotondo, immersa in un paesaggio naturalistico e ricco di piazzette molto suggestive in cui soffermarsi a gustare uno sfizioso aperitivo.

Ultima ma non meno importante è Golfo Aranci nota per le sue cinque spiagge, ognuna con una propria caratteristica: Cala Greca con i suoi ciottoli dal colore rosa, Cala Sabina e Cala del Sonno, antichi rifugi per i pescatori, l’incantevole e affascinante Cala Moresca e Cala Sassari.

Isola dell’Asinara, fare un salto nel tempo

Sulla costa nord occidentale si trova Stintino, una piccola località con spiagge stupende tra cui La Pelosa, nota per il suo territorio ancora incontaminato.

Di fronte è situata l’Isola dell’Asinara con il parco nazionale. La sua spiaggia più nota è Cala Sant’Andrea, dove le sfumature d’azzurro del mare creano uno spettacolo da non perdere assolutamente. Tra l’altro è molto ricca di flora e fauna infatti vivono, specie di animali rari come il gabbiano corso e gli asinelli bianchi. Una vegetazione fitta e particolare circonda questa zona che sembra quasi di fare un salto nel tempo.

A Nord dell’isola si trova Punta Scorno, una spiaggia con la sabbia rosa a cui è assolutamente vietato l’accesso perché sotto tutela massima ambientale.

Borghi antichi, perle della Sardegna

Nella parte meridionale della Sardegna ci sono piccoli borghi in cui trascorrere vacanza uniche e indimenticabili.

Teulada è un piccolo borgo antico con mare cristallino e spiagge selvagge e incontaminate come Cala Malfatano e Capo Teulada.

Da qui ci si può spostare a Chia con la sua incantevole spiaggia di Monte Cogoni somigliante molto ad una spiaggia caraibica. Da non perdere in questa località una visita ai nuraghi di Baccu Idda, simbolo di tutta la Sardegna.

E, infine, vera perla della Sardegna è Villasimius con le sue calette di rocce granitiche e il mare dalle tante sfumature di azzurro. Le sue spiagge sono caratterizzate da scogliere maestose e spettacolari. Porto sa Ruxi, Campus e Campulongu sono caratterizzate da dune di sabbia bianca. Spiaggia del Riso è rinomata, invece, per i suoi caratteristici granelli di sabbia simili a chicchi di riso.

Sonia Padula
Sono nata il 24 Maggio 1991. Laureata in filosofia, appassionata di arte, scrittura creativa e fotografia, ho deciso di creare il magazine turismoweekend.com. Cerco di far coincindere i miei impegni con le mie più grandi passioni.