Nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano sorge uno dei luoghi più belli e amati del Cilento: Palinuro, frazione del borgo di Centola in provincia di Salerno.

L’abitato è abbarbicato sul fianco del promontorio di Capo Palinuro, in cima al quale svetta il secondo faro più alto d’Italia. Il nome del promontorio rimanda alla figura leggendaria del nocchiero di Enea che perse la vita proprio nel cristallino braccio di mare antistante il borgo, tra l’insenatura Pisciotta e il golfo di Policastro.

Palinuro: tra terra e mare

Le origini di Palinuro sono piuttosto antiche e risalgono alla dominazione greca: per capire meglio la storia di questo bellissimo borgo marinaro si consiglia una visita al Museo delle Testimonianze della Memoria del Comune, ma soprattutto all’Antiquarium di Palinuro, ricco di reperti risalenti a circa 6 mila anni fa, tra cui oggetti in ossidiana e resti di un abitato preistorico.

La bellezza del borgo è però legata principalmente al patrimonio naturalistico che la circonda, in primis a quello del Parco Nazionale del Cilento dove tra le varie specie vegetali spicca la Primula di Palinuro, che cresce proprio sulle rocce a picco sul mare ed è considerata a tutti gli effetti un fossile vivente che ha dato origine poi alle altre varietà di primule.

Se da una parte c’è la terra, dall’altra parte c’è il mare che bagna Palinuro e la sua lunghissima costa, punteggiata da spiagge spesso premiate dalle ambite Vele di Legambiente e dalla Bandiera Blu. Certamente il simbolo di Palinuro è l’Arco Naturale, splendida spiaggia di ghiaia scelta spesso per note campagne pubblicitarie e sita nei pressi della foce del fiume Mingardo: l’arenile è letteralmente diviso da un arco naturale, oltre il quale si accede a una spiaggetta più piccola e riservata.

Altrettanto bella è la Spiaggia del Buon Dormire, il cui nome rimanda allo scoglio a forma di coniglietto che affiora dal mare cristallino: fatta di sabbia fine, è raggiungibile solo via mare tramite imbarcazioni che partono dal porticciolo del borgo.

A due passi dalle antiche saline, a nord di Palinuro, sorge invece la Spiaggia delle Saline, lunga ben 5 km tra zone libere e attrezzati stabilimenti balneari.

Dalle spiagge al tour tra le grotte di Palinuro

Tra le spiagge più belle di Palinuro c’è poi la Spiaggia della Molpa: raggiungibile percorrendo un breve sentiero affiancato da cavità naturali, è costituita da ciottoli ed è adatta a chi sa nuotare bene essendo i fondali molto profondi. La Spiaggia del Mingardo è uno degli arenili più lunghi di Palinuro ed è caratterizzata dalla presenza di alte dune, adeguatamente protette da passerelle in legno che permettono di preservare il loro ecosistema.

Chi preferisce non spostarsi troppo dal centro di Palinuro può invece optare per la Spiaggia del Porto o per la Ficocella, rocciosa e accessibile scendendo una piccola scalinata.

Una vacanza a Palinuro non può non comprendere un tour in barca alla scoperta delle più belle grotte del Cilento: la Grotta Azzurra deve il suo nome all’incantevole colore delle acque sotto il riflesso dei raggi del sole e custodisce stalagmiti, stalattiti e persino sorgenti idrotermali, proprio come all’interno della Grotta d’Argento.

Molto suggestiva è poi la Grotta dei Monaci, dove la particolare conformazione delle stalagmiti ricorda proprio un gruppo di monaci in preghiera: all’interno è possibile scorgere anche dei rarissimi organismi chiamati pomodori di mare.

Sono poi famose la Grotta del Sangue, dalle pareti rossastre, la Grotta Sulfurea dove il mare sembra ribollire per la presenza di vapori sulfurei e la Grotta Preistorica, con resti fossili che dimostrano la presenza dell’uomo sin da tempi antichissimi.

A Palinuro le strutture ricettive sono tante e rispondono all’esigenza di ogni tipo di turista, dai più giovani alle famiglie fino agli sportivi meno esigenti. Ad esempio il B&B Degli Aranci è la soluzione ideale per chi preferisce soggiornare in centro, trovandosi infatti nei pressi della Spiaggia Ficocella: le camere sono dotate di ogni comfort e arredate con gusto, mentre la terrazza panoramica regala scorci indimenticabili sul mare.

Il Residence Blu Mare sorge invece vicino alla spiaggia Arco Naturale ed è ideale per chi desidera più autonomia e libertà, essendo dotato di appartamenti graziosi dotati tutti di terrazzo.

I più esigenti potranno trovare di loro gusto il lussuoso Grand Hotel San Pietro, albergo a 4 stelle affacciato sulla centralissima Piazza di Capo Palinuro e dotato anche di piscina panoramica e spiaggia privata.